“Che senso ha prendere i rifiuti di casa propria e gettarli per strada, molto spesso dinanzi ad attività commerciali della città, costringendo ogni mattina i titolari delle medesime a fare pulizia? Perché non ci si attiene alle regole che la raccolta differenziata impone e si creano disservizi al resto della popolazione?”.

È il legittimo quesito che si pongono dal Comitato civico Insieme per Schiavonea, la cui portavoce è Carmela Apicella, che ha inteso farsi interprete delle istanze provenienti in tal senso dalla comunità locale. Intervento che s’inquadra nel novero delle attività promosse dalla rete di Comitati popolari ideati dal giornalista Fabio Pistoia con un nutrito gruppo di cittadini.
“Sono stati alcuni esercenti commerciali del borgo marinaro di Schiavonea a sollecitare un nostro pubblico intervento per protestare – dichiarano dal Comitato – contro l’inciviltà di alcuni concittadini nonché chiedere alle preposte autorità di vigilare su simili inqualificabili comportamenti e sanzionarli adeguatamente. È il caso, ad esempio, di un’attività situata in via Provinciale, proprio all’ingresso di Schiavonea, di proprietà dei sigg. Nicola Martilotti e Maria Carmela Salerno, i quali quasi ogni giorno si trovano, loro malgrado, a dover effettuare pulizie nell’intera area dove sorge il loro negozio a causa di buste d’immondizia abbandonate. Atteggiamenti del genere non possono essere sottaciuti o, peggio ancora, divenire cattiva abitudine alla quale rassegnarci. È una questione di rispetto nei confronti della società incaricata del servizio raccolta rifiuti, degli operatori ecologici che lavorano con attenzione, dei numerosi concittadini che effettuano la predetta raccolta in modo scrupoloso, ma soprattutto dell’ambiente pubblico. Buttare la spazzatura per strada o davanti ad un negozio, magari per fare un inutile quanto sciocco dispetto, è solo un comportamento che squalifica chi lo compie e si ritorce anche contro se stesso”.

Corigliano Rossano, 31 maggio 2018

 


Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o RAZZISTI non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

Il Blog è anche su...

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.