La lotta al fenomeno randagismo oltre a perseguire metodiche di civiltà deve essere finalizzata alla riduzione delle spese che il comune paga per il mantenimento dei cani randagi alloggiati presso canili privati o di proprietà di altri comuni. 

Tale emergenza può essere affrontata solo se viene messa in atto da parte delle autorità competenti e dai (veterinari ) alle dipendenze dell’ASP/CS, tra l’altro veterinari dirigenti e con incarico di responsabile, D.O.S. RANDAGISMO una vera campagna di sterilizzazione gratis al fine di ridurre il fenomeno che in questi ultimi mesi è cresciuto in modo preoccupante ed esponenziale, basta farsi un giro per Corigliano e dintorni vedi: Villa Margherita, Piazza Vittorio Veneto, Ponte Margherita, Viale Rimembranze fino ad arrivare nei pressi della Caserma dei Carabinieri del centro storico e di Ponte Margherita dove stazionano ben due cucciolate composta da ben dieci cuccioli, compreso madre e padre con il pericolo che vengano investiti da qualche macchina in corsa. L’aumento del problema è dovuto anche all’egregio lavoro svolto ma venuto meno in concomitanza della fusione con Rossano dell’assessore Marisa Chiurco, persona nota per la sua sensibilità al fenomeno. Tutte le altre iniziative come: Il cane di quartiere (tra l’altro saturo) adozioni ecc. vengono successivamente. Al momento, la priorità delle priorità è la sterilizzazione gratuita dei cani randagi. Sarà cura dei tanti volontari/e che gratuitamente si renderanno disponibili qualora questa pratica venisse avviata a dare la loro disponibilità nell’assistere queste sfortunate creature nei primi due giorni della fase post operatoria. L’amministrazione uscente per quanto ci risulta, si era già mossa egregiamente in tal senso, aveva preso delle iniziative, per esempio, dietro interessamento dell’allora assessore Marisa Chiurco, è stato allestito un ambulatorio attrezzato presso i locali dell’autoparco comunale, ambulatorio che durante i lavori si è valso dei suggerimenti degli stessi veterinari per renderlo idoneo alle norme vigenti. AD OGGI E DA RITENERSI IDONEO! Al contrario di quello che dice qualcun altro che evidentemente, avrà altrettanti motivi validi per contrastare l’iter. Se il fenomeno è in forte aumento è anche colpa di quei proprietari di cani che non mettono in atto le dovute attenzioni specialmente durante il cosiddetto periodo di calore dell’animale, non è da sottovalutare neanche il menefreghismo dei politici sul tema randagismo, loro superiori a queste sciocchezze, preferiscono girare lo sguardo altrove, impegnati come sono in una gara a chi la spara più grossa, ad ingiuriarsi l’un l’altro alla ricerca del consenso, riempiendo delle solite fesserie i social locali, i blog. Il loro interesse è mirato ad acquisire vani e puerili momenti di gloria che durano il tempo dell’importanza della notizia. La situazione è più dequalificante quanto a mettere in atto questa puerile guerriglia sono anche parlamentari locali di fresca nomina che farebbero bene a spiccare il volo, discutendo ed affrontando problemi seri come il creare posti di lavoro, come poter attirare investimenti esterni invece di perseguire pratiche che danno adito al becero pettegolezzo paesano. Non si era mai visto in tutta la storia Repubblicana Italiana che il nostro territorio avesse ben quattro parlamentari, d'altronde se il 4 Marzo, si fosse candidato anche il caro amico Natale Lavorato(alias Nocciolino) sicuramente il vento amico avrebbe portato anche lui ad occupare uno scranno in parlamento e certamente farebbe meglio di loro. In questo periodo di imbarbarimento politico e di voltagabbana, Corigliano vive una realtà da terzo mondo dove qualche concittadino che si definisce per bene, acculturato, arrivato, civile si diverte ad investire appositamente o addirittura avvelenare qualche cagnolino randagio solo per lo sfizio di farlo, è successo un paio di giorni fa davanti alla caserma dei Carabinieri del centro storico e nei pressi di ponte Margherita. Altro tema: La costruzione di un canile comunale. Invitiamo il Commissario (a cui non facciamo le pulci a differenza dei tanti che in questi giorni fanno a gara per incontrarlo per esternargli la loro incapacità a non avere risolto i tanti problemi della città) per quanto è nelle sue prerogative, di convocare i veterinari responsabili al randagismo ed alle dipendenze dell’azienda sanitaria, affinché avviino la sterilizzazione. Sarebbe un segnale di civiltà in una realtà dove si fa sfoggio di falso perbenismo condito da arretratezza culturale e sociale pluri decennale. E’ il momento che i cittadini a differenza della politica diano un segnale di civiltà anche perché siamo ancora sotto i fumi della ubriacatura, chiamata fusione, che ci vede bravi ad elogiare, ad invidiare la realtà della vicina Rossano, al punto tale da riempirci la bocca e fare sfoggio, cosa rara del nostro falso altruismo. 

Per il movimento centro storico: Luzzi Giorgio.
  


Commenti   

0 #1 Luana 2018-05-31 13:13
Salve, avrei curiosità di sapere l autorità di questo articolo che fa acqua da tutte le parti. Solita mancanza di informazione e presunZione. Punto primo il servizio di sterilizzazione gratuita a corigliano è presente gia da tempo (sterilizzazione e reimissione con tutor) e sono gia tantissimi i cani che sono stati sterilizzati... e si è potuto anche notare dalla mancanza di cuccioli a vagonate,nel centro storico. Se prima c erano 10 cucciolate ora ve ne sono 2. Perché le femmine intere sono davvero poche,togliendo ovviamente gli abbandoni che avvengono giornalmente e che pian piano si cerca di sterilizzare. Punto secondo se è possibile fare visita a questo laboratorio che sarebbe idoneo,perché nessuno cita il contrario per terzi fini. Questo accade perché effettivamente non viene messo in uso. E non solo per le sterilizzazioni (che ora vengono fatte presso il canile convenzionato di cassano) ma anche per l inserimento del chip che ricordiamo essere obbligatorio!!!
Citazione

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o RAZZISTI non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

Il Blog è anche su...

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.