Che nel comune di Corigliano Calabro i soldi vengano sprecati in malo modo non è una novità per i cittadini, non lo è neanche la nota lentezza dei lavori in corso sulle strade urbane. Oggi non voglio parlarvi solo di una buca alta 3 metri che divora le auto, dell’ennesima struttura pericolante, dello spreco di soldi, no, voglio parlarvi di tutte e 3 le cose contemporaneamente.

A Schiavonea precisamente nel viale Barletta, dal 25 aprile, è presente un problema che non riguarda e non preoccupa solo coloro i quali risiedono nella zona, ma qualunque cittadino onesto che paga le tasse. Infatti da 3 settimane il viale è percorso da un “fiume” e questo flusso d'acqua ha origine da un tombino. Quest'acqua che dovrebbe arrivare nelle nostre case purtroppo finisce per scorrere per le strade e diventa nido per gli insetti. Data la permanenza di questo “fiume”, da 3 settimane, nonostante tutte le segnalazioni fatte, i residenti hanno dovuto armarsi di pedane e posizionarle davanti alle loro porte per non finire nell'acqua. Ancora nessuno si è degnato di venire a controllare e i residenti del viale iniziano,a questo punto, a preoccuparsi delle fondamenta delle loro case. La “sorgente” del “fiume”, inoltre, è collocata vicino ad un punto ignorato da chiunque passi per questa via: la quasi secolare torre idrica. La struttura da ANNI preoccupa chiunque abiti vicino ( informo che si trova di fronte ad una scuola dell’infanzia), infatti nei mesi scorsi abbiamo potuto prendere atto di come la struttura stia cadendo LETTERARMENTE a pezzi. Non possono passare inosservati, non possono essere ignorati i danni provocati a cose e persone a causa di pezzi di intonaco staccatisi dalla torre, e come nel problema illustrato precedentemente, nessuno sembra sapere niente e nessuno fa niente. Come cittadini ci dichiariamo indignati nei confronti di questa amministrazione, quindi smettiamo di essere cittadini. Personalmente mi vergogno di abitare in un punto in cui un giorno o l'altro il metallo arruginito di una struttura pericolante cederà, e causerà vittime o, ci auguriamo a questo punto, "solo" grossi danni. E quel giorno? Chi si prenderà la colpa e dirà: “Mi assumo io la responsabilità. É stato tutto dovuto alla mia scarsa capacità di preoccuparmi di questo territorio e dei cittadini ?” Ve lo dico io: nessuno.
 

 


Commenti   

0 #6 Paesano 2017-05-12 10:12
Vi lamentate che nel nostro paese nessuno denuncia i fatti che viviamo ogni giorno di qualsiasi genere? Be, in un paese di "scienziati" che volete che si denunci, ma ognuno dice la sua!
Citazione
+4 #5 Astronomo 2017-05-11 15:42
Buttatelo giù, è pericoloso!
Come mai ne il Sindaco e ne le famiglie che abitano nei pressi non denunciano?
Citazione
+8 #4 ruan 2017-05-11 13:28
non e' il solo caso di serbatoio cadente. C'e' il serbatoio in contrada Uliveto (sotto il bivio di vaccarizzo) che e' nelle stesse condizioni, i ferri del cemento armato dellle colonne portanti oramai e' arrugginito ed esposto all'aria, la stuttura potrebbe cadere da un momento all'altro....nessuno si occupa di manutenzione ....
Citazione
+9 #3 Gianni. 2017-05-11 13:11
Ma anche se fosse stato dentro il "SUO" giardino lui non sarebbe intervenuto lo stesso. Che volete che gli interessi.....scorre acqua????...a LUI interessa solo che a scorrere sia qualcosa di più ...interessante...
Citazione
+15 #2 dubbioso 2017-05-11 11:14
MA NON E' VICINO ALLA CASA DEL SINDACO???COME MAI NON SE NE E' ACCORTO??' MAHHH! :-?
Citazione
-2 #1 Opere idrauliche 2017-05-11 09:58
Restauratelo e non si faccia come con le scritte sul Quadrato che sono state cancellate. La demolizione senza l'autorizzazione del Mibac potrebbe costituire un reato.
Citazione

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

Eventi

Il Blog è anche su...

Sondaggio

Corigliano-Rossano FUSIONE?

 

che tempo che fa

giweather joomla module

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.