Sopravvivere a Corigliano Calabro. Dove un manipolo di pseudoamministratori dal 2013 arroccato nella casa comunale continua a combinarne – impunemente – di tutti i colori. L’ultima della serie: in diverse zone di questo luogo orripilante sono oramai diversi giorni che nelle case dei cittadini manca l’acqua.

 E, a dispetto delle decine e decine di telefonate che quotidianamente giungono negli uffici comunali e spesso direttamente agli stessi pseudoamministratori, dall’infame “palazzotto” non giunge alcuna notizia. 
LEGGI ARTICOLO COMPLETO


Commenti   

+1 #5 dott.mangano 2016-12-23 21:21
Anna Lisa recati all'agriturismo la sorgente e vedrai.... :-x
Citazione
+8 #4 Anna de vincenzo 2016-12-23 16:05
E va bhe!!!ormai la situazione sta degenerando ...da considerare che a via C.Mortati l'acqua di giorno manca dal mese di settembre e arriva solo la notte.....noi casalinghe ci limitiamo a fare il minimo per conservare l'acqua ai mariti che rientrano dal lavoro per una doccia.....in più io personalmente facevo la veglia notturna per lavarmi/lavastoviglie e lavatrice.....non si può vivere in questo modo......e poi dobbiamo pagare le tasse o l'acqua?..... Con questo servizio??vorrei sapere in quanti andranno a pagare l'acqua se fossero al posto mio.....siamo nel ventunesimo secolo e qui si vive come al terzo mondo......non vedo l'ora che arrivano le votazioni.....così poi voglio vedere con quale faccia mi vengono a cercare il voto......perché qui a Corigliano così funziona.....amareggiata di questa situazione e noi che purtroppo non possiamo fare niente.....caro sindaco arriveremo a fare denuncia se qui non si risolverà il problema e su questo ve lo posso garantire
Citazione
+22 #3 Clever 2016-12-22 18:26
Oramai la gente è rassegnata, non ha più voglia neanche di esprimere il proprio disagio o, ancora più semplicemente, parlarne... aspettano solo di andare alle elezioni!
E tutto sommato, considerato alcuni eventi letti nei mesi passati, salve possibili intoppi, ci manca davvero poco per andare a "votare"!
Citazione
+32 #2 Rodio 2016-12-22 16:36
Beh ora basta non se ne può più!
Ma le tasse che il comune incassa dai cittadini contribuenti (esclusi quella gran parte che non ne paga per clientelismo politico), dove vanno a finire?
I soldi provenienti dai contribuenti, invece di essere utilizzati per i servizi essenziali, quali viabilità, approvvigionamento idrico, depurazione acque reflue e efficienza della rete fognaria, illuminazione delle strade, servizio trasporto scolastico e
ecc., li buttate così al vento o meglio a produrre il nulla.
Per gli amministratori è importante spenderli a consulenze del nulla, a pagare innumerevoli ore di straordinario, attenzione, alla categoria dirigenziale, che nell'ente proliferano come conigli, dove addirittura in alcuni uffici si danno incarichi di responsabilità con decreto, inutili, per essere alla fine il responsabile di chi e di cosa o meglio di se stesso.
Questo disservizio idrico non lo si può definire emergenza, in
quanto sono anni e anni che è eternamente presente.
E poi perché non intervenire a risolverlo una volta per tutte?
Giustificazioni sempre le stesse, rottura della condotta, interruzione delle pompe per quadro elettrico bruciato e pompa da sostituire.

E poi che serve fare piccole riparazioni su un tratto di rete idrica, quando poi è tutto il tratto
che va sostituto?
Perché non sostituire tutto il tratto di rete ormai usurato?
Che dire dell'illuminazione?
Un altro dramma, perché è talmente scarsa l'illuminazione che spesso non si vedono i pedoni che attraversano la strada.
Le acque reflue non vengono depurate e molte di queste, provenienti da scarichi industriali, si riversano a mare inquinandolo.
Che dire delle strade?
Sono una groviera e quanti automobilisti danneggiati.
Chi li risarcisce?
Sempre con i soldi dei contribuenti.
Non se ne può più veramente e secondo me è meglio che il comune venga commissariato.
Citazione
+21 #1 Anna Lisa 2016-12-22 14:40
Si ma adesso? Si sa quando tornerà l'acqua? Gradiremmo lavarci anche noi. Grazie.
Citazione

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o RAZZISTI non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

Eventi

Il Blog è anche su...

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Sondaggio

Corigliano-Rossano FUSIONE?

 

che tempo che fa

giweather joomla module

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.