Alla fiera della politica
si vendono, si fanno comprare, si prostituiscono.
Il potere scioglie le Camere,
alle urne!

 Inizia un vecchio balletto senza musica,
promesse da non mantenere,
danzano per procacciarsi l’arricchimento.
Voci, brusii, si odono dalla silente calca.
L’oratore: riforme, pensione, lavoro;
una voce autoritaria: cambiamento;
una voce stridente: aiuto alle famiglie.
La massa umana!
Con lentezza interagisce il cervello.
La sagra dei governanti!
Un grande teatro,
dove tutti recitano a soggetto.
Con tasse e balzelli
hanno istituzionalizzato la povertà.
Lo spazio sociale è stato occupato da:
le lobby filantropiche che si mimetizzano,
le mafie che si mascherano.
Queste strutture parassitarie
succhiano la linfa sociale sotto il lucente sole
senza moralità, senza ideali,
suddividendosi il magro bottino.
Trovar la luce nell’oscuro cammino,
l’interior sapere di conoscenza vostra,
dovrebbe illuminar la mente e il cor,
di sapienza umana.

Gli eruditi si pavoneggiano
con la loro servile cultura,
lentamente la società s’inaridisce.
Grecia!
Fonte di cultura, madre della democrazia,
dove sono i tuoi filosofi?
Socrate, Solone, Platone, Pitagora, Aristotele…
Sono morti?
No! Dormono nell’oblio delle menti.
Dal suo balcone, Tomasi di Lampedusa
osserva l’ignara folla ammaestrata;
il grugnire dei maiali, il belare delle pecore,
echeggiano nell’aria tersa.
Sorride nel suo pensiero:
Tutto! Vogliono cambiare… in peggio.

Luigi Visciglia

 


Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o RAZZISTI non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

Il Blog è anche su...

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.