Nel solco del recente titolo onorifico di ‘Città che Legge 2017’ ottenuto dalla nostra città di Corigliano Calabro da parte del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, grazie alle tante attività culturali che vengono svolte durante l’anno, del quale siamo orgogliosi, si vuole promuovere un progetto relativo alla proliferazione culturale e letteraria, denominato ‘LA CULTURA RENDE LIBeRI’.

L’iniziativa è promossa e voluta dall’Associazione DAS, con in testa il presidente Angelo Morrone, e vede la collaborazione delle Associazioni S&P Sociale e Perseo, delle quali si ringraziano i presidenti Umberto Cosenza e Giuseppe Rango, con il Patrocinio del Comune di Corigliano Calabro, il sostegno della Regione Calabria e del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca.Il progetto vuole inserirsi all’interno del programma finanziato dalla Regione Calabria dal titolo Bibliomania che ha come scopo quello di valorizzare l’utilizzo di libri e testi specialmente fra i giovani con l’obiettivo di incentivare la lettura e la conoscenza.Grazie alla collaborazione degli associati delle suddette associazioni vi sarà una prima raccolta di volumi che saranno predisposti in apposite cassettine in legno distribuite per attività commerciali e ricreative, in genere stabilimenti balneari, in maniera tale che l’utente/cittadino possa usufruirne gratuitamente.Il testo del quale si usufruisce per la lettura dovrà essere barattato con uno di proprietà proprio per attuare lo scambio e l’interazione fra libri di qualsivoglia argomento.Sarà premura del gestore affidatario esporre ed avere cura del materiale messogli a disposizione per la propria utenza, e si farà leva sul buon senso dei cittadini nel contribuire alla bontà dell’iniziativa e quindi al baratto dei testi.A seguire la prima selezione di libri sarà allestito un punto raccolta presso l’Oratorio Maria Ausiliatrice, Via Provinciale, Corigliano Scalo, dal 19 al 25 giugno, dalle ore 17.00 alle ore 20.00, laddove ogni persona potrà contribuire depositando libri di proprietà in disuso che poi saranno in parte esposti nelle attività promotrici e in parte venduti, presso il suddetto punto raccolta, al prezzo simbolico di 1 euro.Il ricavato sarà devoluto in beneficenza.Obiettivo primario è quello di promuovere la lettura in particolar modo nelle giovani generazioni sempre più lontane dal mondo letterario e culturale, con la necessità di tornare a sfogliare un buon libro soprattutto mettendo per un attimo da parte qualsivoglia apparecchio tecnologico.Vogliamo dar inizio a Corigliano Calabro all’estate del libro 2017.Si vuole ringraziare il Comune di Corigliano Calabro per la collaborazione e il patrocinio, la Regione Calabria, il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca e tutte le attività commerciali che collaboreranno con l’esposizione dei volumi.Non vi può essere futuro senza cultura, perché l’ignoranza rende schiavi, al contrario LA CULTURA RENDE LIBeRI!


Marco Casciaro - DAS

 


Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o RAZZISTI non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

Eventi

Il Blog è anche su...

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

che tempo che fa

giweather joomla module

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.