• Home
  • Cronaca
  • Schiavonea: botte per una precedenza e lite con in pugno la pistola

Invasione cinghiali nella zona Ogliastretti

Una moltitudine di cinghiali a spasso negli agrumeti della contrada Ogliastretti. Provengono dalla foresta del Patire nella quale erano stati collocati alcuni esemplari dalla forestale. Ora sono cresciuti e si sono moltiplicati per cui invadono gli agrumeti di detta zona provocando, oltre lo spavento, danno alle piante. Infatti i cinghiali di notte scendono, invadono gli agrumeti e producono scavi profondi attorno alle piante cercando materiale di loro gusto.

 

 

I segni di tale fenomeno sono evidenti e sono tali da indurre gli operai che lavorano in detta zona ad avere paura comunicando ai proprietari di non prestare più lavoro mettendo a rischio la propria pelle.
I proprietari hanno informato già l’azienda dello Stato Forestale i danni provocati dai cinghiali e la minaccia dei lavoratori per il loro rifiuto a prestare lavoro se non dovessero presi i dovuti, provvedimenti per l’eliminazione del problema e i rischi della loro incolumità . I danni provocati dai cinghiali sono ben visibili. Basterebbe un sopralluogo per verificarne la veridicità e lo stato dannoso provocato dai cinghiali.Un operaio della azienda V….,attirato da un rumore strano guardando in quella direzione, vede una cinghiale seguita da tre cuccioletti. Questa non è poesia o fantasia, ma verità assoluta. L’azienda Forestale dovrà immediatamente intervenire per eliminare il fenomeno, casomai portando tale situazione nelle sedi parlamentari dai Rappresentanti della città Corigliano-Rossano.
Corigliano 05 agosto 2018.
Antonio Benvenuto

 

Stampa Email

Commenti   

+2 #2 bizantino 2018-08-06 12:04
Citazione Paquito:
Ha dimenticato di dire che l'erba è piena di zanzare e che hanno buttato le vipere dagli elicotteri...
Basterebbe leggere un po' per scoprire che la guardia forestale non si occupa di allevamento e non effettua il rilascio di cinghiali in natura.
A poter fare reintroduzioni sono solo dei team di biologi patrocinati dal Ministero per le politiche agricole e forestali, limitandosi il defunto corpo forestale (ora sezione dell'arma dei carabinieri) ad avere funzioni di controllo e prevenzione. I cinghiali vanno ovviamente tenuti sotto controllo, ma quelli attuali sono frutto di introduzioni in gran parte abusive avvenute negli anni passati da parte dei cacciatori, di esemplari incrociati con cinghiali dell'Est Europa e anche maiali domestici(ecco spiegata la loro mole e confidenza con gli ambienti più antropici.

Concordo aggiungendo che i terreni privati, per definizione, andrebbero recintati a dovere.
Inoltre tutti i nodi stanno venendo al pettine: le politiche che hanno assecondato il luogo comune secondo cui la forestale era solo un costo ed un peso per le finanze dello Stato, hanno comportato inevitabilmente una riduzione del servizio di manutenzione e protezione di flora e fauna da parte del CFS, con conseguenze inevitabili.
Citazione
+6 #1 Paquito 2018-08-05 23:23
Ha dimenticato di dire che l'erba è piena di zanzare e che hanno buttato le vipere dagli elicotteri...
Basterebbe leggere un po' per scoprire che la guardia forestale non si occupa di allevamento e non effettua il rilascio di cinghiali in natura.
A poter fare reintroduzioni sono solo dei team di biologi patrocinati dal Ministero per le politiche agricole e forestali, limitandosi il defunto corpo forestale (ora sezione dell'arma dei carabinieri) ad avere funzioni di controllo e prevenzione. I cinghiali vanno ovviamente tenuti sotto controllo, ma quelli attuali sono frutto di introduzioni in gran parte abusive avvenute negli anni passati da parte dei cacciatori, di esemplari incrociati con cinghiali dell'Est Europa e anche maiali domestici(ecco spiegata la loro mole e confidenza con gli ambienti più antropici.
Citazione

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o RAZZISTI non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna