Dentro al “palazzo dei sospetti”, ma lontano dai riflettori. Piuttosto, i riflettori sono proprio loro ad averli puntati sul palazzo e nel palazzo, e sono loro stessi a puntarli, di volta in volta, sui volti di quanti, tra amministratori, funzionari ed impiegati, sono da loro convocati per essere interrogati. Già, perché ad essere sentiti dai tre commissari che compongono la Commissione d’accesso agli atti del Comune di Corigliano Calabro - il viceprefetto Filippo Romano, il dirigente in quiescenza del Ministero dell’Interno Antonio Scozzese ed il sottotenente della Guardia di Finanza Giulio Tavanzo – inviata a Palazzo Garopoli lo scorso 7 marzo dal prefetto di Cosenza Gianfranco Tomao al fine d’accertare eventuali infiltrazioni di tipo mafioso nella gestione amministrativa dell’ente, è già toccato a diversi.

LEGGI ARTICOLO COMPLETO


Commenti   

+15 #3 il tempo... 2017-04-19 22:58
Citazione Parliamone e Sempre:
Credo che siano tutte Persone con la coscienza a Posto,quindi,questo Verbo"TREMARE" non credo che possa essere attribuito a queste Persone.
Il tempo mi darà tantissima Ragione.


Il tempo la ragione te l'ha già data... con l'arrivo della commissione d'accesso al garopoli... ah ah ah aha
Citazione
-22 #2 Parliamone e Sempre 2017-04-19 22:21
Credo che siano tutte Persone con la coscienza a Posto,quindi,questo Verbo"TREMARE" non credo che possa essere attribuito a queste Persone.
Il tempo mi darà tantissima Ragione.
Citazione
+24 #1 Azz... 2017-04-19 21:53
E mò, come si suol dire........ sò uccelli senza zucchero......... ovvero sò c....i amari......
Citazione

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

Eventi

Il Blog è anche su...

 

Sondaggio

Corigliano-Rossano FUSIONE?

che tempo che fa

giweather joomla module

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.