• Home
  • Attualità
  • Futur-E, qual è il futuro della centrale di Sant’Irene?

Differenziata, curiosità e apprezzamenti agli Info Point sul Lungomare di Schiavonea


Evento ripreso dalle telecamere Rai

Corigliano Rossano - Due info point posizionati a Schiavonea, in zona Palmeto e in zona Madonnina, al fine di consegnare i kit per la raccolta differenziata dei rifiuti e spiegare a turisti e residenti le modalità del nuovo servizio avviato nel 2017 che interessa tutto il territorio comunale. In tanti, nella mattinata di domenica 5 agosto, si sono rivolti alle informatrici ambientali di Ecoross per chiedere delucidazioni circa il funzionamento del sistema porta a porta spinto, il trasporto e il recupero dei rifiuti ingombranti, l’utilizzo del centro di raccolta di contrada Bonifacio.

Curiosità e apprezzamento si sono rinvenuti nelle domande di chi vive in altri luoghi, fuori regione, in cui tale attività non ha avuto ancora inizio. Numerose anche le richieste di chiarimenti circa il sistema di raccolta “misto”, in atto in diverse zone del territorio comunale (centro storico e contrade) che prevede il porta a porta per carta e multimateriale e le isole ecologiche di prossimità per la frazione organica, il vetro e i rifiuti non differenziabili.Nell’area urbana di Corigliano Calabro sono stati rimossi i cassonetti il 1 luglio 2017 allo Scalo e il 1 ottobre 2017 a Schiavonea, date epocali che hanno rappresentato una vera e propria rivoluzione del sistema di raccolta, toccando percentuali importanti di differenziata nonostante le criticità attribuibili ai vari attori in campo. “Accanto a tanta virtuosità e a tanti cittadini che si comportano in maniera eccellente – dichiara il dott. Simone Turco, Responsabile dei Servizi di Igiene Urbana di Ecoross - purtroppo non mancano delle criticità, relative soprattutto a fenomeni di abbandono dei rifiuti, spesso incontrollato e avente ad oggetto anche rifiuti speciali, che creano scenari negativi per i quali continuiamo ad invocare il supporto sempre maggiore delle autorità preposte ai controlli. Altrimenti, tutti gli sforzi messi in campo rischiano di rivelarsi vani”.L’allestimento dei due info point da parte di Ecoross, gestore del servizio di Igiene Urbana nell’ambito del più ampio progetto “Più differenziata. Uniti nel separare”, ha rappresentato un momento di potenziamento delle attività di informazione e sensibilizzazione in corso a Schiavonea, dove dal mese di maggio è partita la consegna dei kit e delle attrezzature per la raccolta differenziata dei rifiuti che, dallo scorso 1 ottobre, è in atto nel borgo marinaro con il sistema del porta a porta spinto.Per coloro i quali non hanno ancora ritirato il kit prosegue, a cura delle informatrici ambientali, sia la consegna a domicilio sia la distribuzione presso la sede municipale al Quadrato Compagna. Quest’ultimo servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 13,30; il martedì pomeriggio dalle ore 15,30 alle ore 17,30.L’iniziativa di domenica 5 agosto è stata ripresa anche dalle telecamere della TGR Calabria, con un servizio andato in onda nel corso del TG – edizioni delle 14 e delle 19,30 visibile ai seguenti link:https://www.rainews.it/tgr/calabria/https://www.rainews.it/tgr/calabria/index.html?/tgr/video/2018/08/ContentItem-c283079f-5612-4368-9784-aa91d37bfada.html MODALITÀ DI RACCOLTA PER LA ZONA SCHIAVONEA: La raccolta della frazione organica è effettuata tre volte a settimana, esclusivamente in sacchetti biodegradabili. Alle utenze domestiche vengono forniti contenitori da esposizione di colore marrone, con sistema anti randagismo, da 25 lt., nei quali conferire le buste con i rifiuti e da lasciare sul piano stradale nei giorni e negli orari indicati per il ritiro (nei condomini superiori a 10 famiglie dotati di spazi condominiali, sono forniti contenitori carrellati da esposizione, di colore marrone da 240 lt.); alle utenze non domestiche sono forniti cassonetti carrellati di colore marrone da 240 lt., nonché alcuni contenitori carrellati da 80 lt. di colore marrone con pedaliera, da collocare all’interno di cucine e mense.La raccolta dei rifiuti non differenziabili viene svolta porta a porta con frequenza bisettimanale. Anche per questa tipologia di rifiuti, sono forniti appositi kit alle utenze domestiche e alle utenze non domestiche.Per quel che riguarda la raccolta del vetro, le utenze domestiche procedono al conferimento in apposite campane di colore giallo dislocate sul territorio, all’interno delle quali devono essere depositati gli imballaggi in vetro in maniera sfusa; per le utenze non domestiche, la raccolta del vetro è effettuata con il sistema porta a porta, tramite il conferimento in cassonetti carrellati di colore giallo da 240 lt.Per carta cartone, sia per le utenze domestiche sia per le utenze commerciali, è in atto la raccolta porta a porta nei giorni e negli orari indicati per il ritiro. Nelle utenze costituite da scuole e uffici pubblici, sono stati forniti Ecobox per la raccolta della carta, che devono essere svuotati direttamente dalle utenze e conferiti secondo il calendario prestabilito.Per quel che riguarda il multimateriale (plastica, alluminio, acciaio) in tutto il territorio per le utenze domestiche e per le utenze commerciali la raccolta viene effettuata con il sistema porta a porta secondo il calendario prestabilito. Nelle utenze uffici pubblici e nelle scuole, sono stati forniti appositi Ecobox. Si ricorda che presso il Centro di Raccolta comunale di Località Bonifacio gli utenti, previo riconoscimento (attraverso la “Card Amica” consegnata dagli Informatori Ambientali) possono conferire gratuitamente i propri rifiuti differenziabili, anche in giorni ed orari diversi da quelli previsti dal calendario di raccolta. Per i rifiuti ingombranti e Raee due le modalità per gli utenti: la raccolta gratuita a domicilio, a seguito di prenotazione telefonica all’azienda Ecoross per un massimo di 2 pezzi a ritiro, con evasione della richiesta entro 7 giorni lavorativi dalla prenotazione; conferimento diretto da parte degli utenti presso il Centro di Raccolta di Località Bonifacio e/o presso l’impianto della Ecoross. Per altre tipologie di rifiuti (tra cui frazione vegetale, rifiuti potenzialmente pericolosi, oli vegetali esausti) le modalità di conferimento e raccolta sono dettagliatamente illustrate nella brochure consegnata dalle informatrici ambientali unitamente al Kit di attrezzatura. UFFICIO COMUNICAZIONE--
 

 

Stampa Email

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o RAZZISTI non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna