• Home
  • Attualità
  • Vaccarizzo Albanese: costituito il Comitato Organizzatore Pro-Pasquale Scura

L’I. C. “C. Guidi” e “La scuola adotta un monumento” 3° step

 Il 5 giugno scorso si è tenuta la manifestazione conclusiva del progetto MIUR “La scuola adotta un monumento”, a cui l’I. C. “C. Guidi” ha aderito. Il suddetto progetto ha avuto tre momenti di rendicontazione: primo step, partecipazione al concorso nazionale indetto dall’Associazione “Napoli novantanove”

(la quale collabora col MIUR avendo stipulato un protocollo d’intesa per la costituzione di un Archivio nazionale dei monumenti italiani), con la presentazione di un video sul monumento simbolo della nostra città, quale il Castello Ducale; secondo step, giornata di studio sulla Chiesa del Carmine, presentata dalla Dirigente dell’Istituto Dott.ssa Silvana Sapia ed impreziosita dalla presenza dello storico, nonché parroco della Chiesa di Sant’Antonio, Don Gaetano Federico; terzo step, manifestazione per le vie del centro storico.

    La manifestazione ha avuto inizio nella Chiesa di Sant’Antonio, dove è stato dato il benvenuto a tutti i partecipanti da Don Gaetano e dalla Dirigente. E’ stato un prezioso e seguitissimo momento, dove è stato mostrato tutto il percorso del progetto, oggetto di studio da parte degli alunni dell’istituto, attraverso presentazioni e rappresentazioni su quanto fatto nel corso dell’anno.
Al termine di questo momento storico.culturale, arricchito dagli interventi di Don Gaetano e della Dirigente Sapia, si è costituito un corteo colorato e gioioso, capitanato dalla solare ed amata (da docenti, alunni e genitori) Dirigente Sapia.
Il corteo ha sfilato fino alla storica Piazza del Popolo. Arrivati in piazza, numerosissimi, ha avuto inizio il meraviglioso momento ricreativo: gli alunni delle scuole dell’infanzia dell’istituto hanno ballato, con gli abiti tradizionali, la tarantella, gli alunni della scuola primaria C. Guidi la quadriglia e gli alunni della scuola secondaria si sono esibiti, con abiti d’epoca, in un minuetto. Intanto, nella piazza, erano già posizionati gli alunni della scuola primaria di San Francesco e molti genitori, i quali hanno rappresentato gli antichi mestieri della città: telai, ricami, ceste…sembrava di essere tornati indietro nel tempo. Il tutto è stato arricchito ed allietato dalla degustazione dei piatti tipici di Corigliano, grazie alla disponibilità dei genitori degli alunni delle classi quinte del plesso di Madonna della Catena.
Alla manifestazione si sono uniti anche gli alunni che, nel corso dell’anno hanno frequentato i progetti PON: tutti con le magliette con il logo della scuola e rappresentanti gli otto moduli in cui è stato suddiviso il suddetto progetto europeo. L’unione non è stata un’aggiunta casuale, bensì una rendicontazione sulla interdisciplinarietà dei due percorsi: lo studio del territorio dal punto di vista ambientale e storico-culturale, è stato il contenuto di diversi moduli, nei quali i monumenti sono stati oggetto di approfondito studio, attraverso l’uso, anche, di una didattica digitale, così come vuole il Piano Nazionale Scuola Digitale.
E’ stata una meravigliosa giornata di rendicontazione: cultura, storia, tradizioni, momenti lieti e ricreativi, sono stati la dimostrazione di un percorso di grande pregnanza educativa e motivo di approfondita unione ed intesa tra la scuola e le famiglie, le quali sono risultate entusiaste e collaborative nei confronti della scuola. 

 

Stampa Email

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o RAZZISTI non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna