Grande successo per l'Olio biologico Straface e le Clementine di Aldo Salatino
Da Nina Zilli ad Elio e le Storie Tese, da Ron a Raffaello Tonon, da Max Gazzè ad Enrico Ruggeri, da Roberta Giarrusso a Jeremias Rodriguez, da Giovanni Caccamo ad Enrico Ruggeri. 

Sono alcuni dei grandi nomi dell'edizione n. 68 del Festival di Sanremo, tra cantanti in gara e personaggi dello spettacolo che comunque gravitano attorno alla più importante kermesse musicale italiana, ai quali è stato fatto dono, in questi giorni, di alcune eccellenze gastronomiche di Corigliano Calabro. Da parte del giornalista Fabio Pistoia, responsabile per la Calabria dell'iniziativa di marketing territoriale “Made in Italy” alla sua prima edizione, sono stati fatti assaggiare a numerosi big presenti nella Città dei Fiori talune prelibatezze, in particolare l'Olio extravergine biologico prodotto da Fabio Straface e le Clementine di Aldo Salatino. Tutti gli artisti hanno dimostrato gratitudine e apprezzamento per i doni ricevuti, esposti e degustati in diverse location di Sanremo e hall di strutture alberghiere e ricettive.

Si tratta di un grande riconoscimento e di una vetrina di prim'ordine per la città di Corigliano e l'intera Piana di Sibari, nonché per i produttori presenti con i frutti del loro alacre lavoro. L’Azienda Agricola Fabio Straface vanta una storia di bontà e di qualità lunga circa quindici anni, resa unica grazie alla lungimiranza di un’impresa di famiglia che nella provincia di Cosenza affonda le sue radici. Nel solco del cammino laborioso imprenditoriale intrapreso, l’Azienda si è andata specializzando nell’offerta al consumatore del suo pregiato Olio Extravergine di Oliva, rigorosamente Biologico al 100%. Il titolare, Fabio Straface, è un giovane innamorato della propria terra, che con scrupolosa attenzione dirige e segue personalmente ogni giorno tutte le fasi di lavorazione del prodotto, riuscendo a garantire un ottimale rapporto qualità-prezzo in grado di soddisfare tutte le fasce dell’utenza.
Le Clementine prodotte dall'Azienda Agricola Acheruntia sono il risultato dell'impegno profuso con abnegazione dall'imprenditore Aldo Salatino, che con sensibilità e intuito ha ideato l'iniziativa “Adottaunclementino” capace di far recapitare ovunque l'agrume tipico della Sibaritide con la naturale fragranza, senza semi e privo di alcun trattamento tale da intaccarne l'originario inconfondibile sapore.

Sanremo, 9 febbraio 2018

 


Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o RAZZISTI non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

Il Blog è anche su...

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.