Succede al centro dialisi di Trebisacce, dove i pazienti che devono dializzare, se malauguratamente non gli funziona la fistola, accesso vascolare dove posizionare gli aghi, con il 118 devono essere trasportati all'ospedale di Rossano dove, nel reparto di Rianimazione, gli viene posizionato il catetere o nella femorale o nella giugulare e poi ritornare a Trebisacce a far Dialisi.

Voglio ricordare a me stesso che alla terapia dialitica ci si arriva dopo che viene diagnosticata l'insufficienza renale cronica.
Voglio ricordare sempre, a me stesso, che chi fa terapia dialitica la deve fare un giorno SI e uno NO per una durata minima di 4 ore, anche durante i periodi festivi. Il paziente che finisce in dialisi comporta uno squilibrio in famiglia.
Con ciò voglio dire che chi ha bisogno dell' ospedale per potersi curare non deve e non può preoccuparsi di trovare luoghi di cura non idonei. Il paziente in emodialisi, oltre del problema che lo affligge non può farsi carico anche dei problemi generati dall' incapacità politica. Ci vogliono luoghi di cura sicuri e completi di personale.
Il paziente e la sua famiglia devono essere tutelati.
Francesco Sapia 


Commenti   

-3 #2 Italo Le Pera 2017-01-09 15:33
Caro Francesco ho riflettuto molto prima di rispondere a quanto accaduto, ma solo per nn rendere il boccone ancora più amaro. Io come vedi nn mi nascondo nonostante sono un operatore della sanità. Di fatto nella nostra zona o meglio dire nella provincia di Cosenza nn esiste sanità. Un esempio per tutti: siamo ultimi in tutte le classifiche autorevoli per erogazione dei LEA , livelli essenziali di assistenza,.siamo ancora all'anno zero.caos e disordine regnano nella nostra sanità. Si pensa solo ad erogare prebende e incarichi, Ma che Si muore facilmente nn frega a nessuno , vedi percentuale di morti per infatti del miocardio.ci sarà cmq occasione di poter approfondire l'argomento.a presto italo
Citazione
+6 #1 Sanità e Salute 2017-01-09 08:42
Il Viaggio nel Viaggio sulla Strada della Morte.
Stiamo parlando che dovendo percorrere la S S 106 o Strada delle Sofferenze nelle Sofferenze.
.................................................................
Per chi tiene ha cuore il Problema dei Problemi dica la sua e non faccia finta di niente.
Citazione

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

Eventi

Il Blog è anche su...

Sondaggio

Corigliano-Rossano FUSIONE?

 

che tempo che fa

giweather joomla module

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.